COLPA DEI NERVI
Formicolio a mani e piedi, ecco perché succede: nei casi più gravi (e rari) si rischia la morte
di Domenico Zurlo
Formicolio a mani e piedi, ecco perché succede: nei casi più gravi si può morire

Vi è sicuramente capitato tante volte di avvertire uno strano formicolio, a mani e piedi come in altre parti del corpo. Ma vi siete mai chiesti perché succede, da cosa proviene e cosa può comportare? Ecco cosa ha detto il dottor Francesco Passarelli, neurologo al Fatebenefratelli di Roma. “Si chiama parestesia ed è un sintomo legato a un’irritazione del nervo”, spiega.

LEGGI ANCHE ----> La depressione si cura con la palestra

Se il disturbo riguarda gambe e braccia, ad esempio, può trattarsi di polineuropatia, se è lungo una radice nervosa ci può essere una sciatica o una nevrite: ciò che è più importante è la distribuzione del dolore, e la durata nel tempo. Può succedere ad esempio anche nel caso di un nervo schiacciato nella schiena, o dopo una lesione o un gonfiore: in questo caso si parla di nervo pizzicato.

Il formicolio ai piedi può essere invece sintomo di qualcosa di diverso: potremmo aver ingerito qualcosa di tossico, assorbito attraverso la pelle. Tossine come tallio, mercurio, liquidi antigelo, addirittura arsenico: in questi casi occorre intervenire con urgenza. Gli stessi sintomi - ma con formicolio anche alle mani - possono essere effetti collaterali di alcuni farmaci, come quelli che trattano Aids o cancro o problemi cardiaci.

Non sottovalutiamo nemmeno l’alcol: bere troppo, può portare a neuropatia alcolica, con formicolio (e dolore) a mani e piedi, per via dei nervi periferici danneggiati. Molti alcolisti ne soffrono. Stessi sintomi anche per chi ha carenza di vitamine, principalmente E, B1, B6 o B12, carenza che può portare ad una neuropatia periferica, o per chi soffre di malattie infettive come Epatite B o C, Lebbra o Hiv, che portano ad una infiammazione ai nervi, o addirittura anche chi ha malattie autoimmuni come la celiachia.

Anche il diabete può provocare danni ai nervi per via degli alti livelli di zucchero nel sangue, e con essi dei formicolii persistenti a piedi e mani (neuropatia diabetica). Così come le malattie occlusive delle arterie periferiche, che colpiscono il sistema circolatorio causando un restringimento dei vasi sanguigni (e a volte anche infarti e ictus). Altra causa di formicolio possono essere le lesioni da sforzo ripetuto, quando si lavora troppo senza riposo, o per colpa della cattiva postura.

Nei casi più gravi, un formicolio periferico può essere anche sintomo di sclerosi multipla o addirittura di ictus. Nei casi più “belli”, le donne avvertono questo sintomo in gravidanza, poiché man mano che il bimbo cresce l’utero esercita pressione sui nervi. Se il formicolio non passa, però, occorre consultare un medico.

Giovedì 3 Maggio 2018, 11:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MATTINO
staibene.it