SPAGNA
Listeria, un altro morto in Spagna. L'Ue: «Focolaio limitato al paese iberico»
Listeria, un altro morto in Spagna. L'Ue: «Focolaio limitato al paese iberico»

L'epidemia di listeria ha mietuto la sua seconda vittima: si tratta di un uomo di 72 anni, già gravemente malato. Intanto, però, i casi confermati in tutta la Spagna salgono a 200 e anche il resto dell'Europa ora osserva con preoccupazione il dilagare dell'infezione batterica di listeriosi causata da intossicazioni alimentari. La Commissione europea ha sottolineato di essere «a conoscenza del focolaio di listeria in Spagna, è in stretto contatto con le autorità spagnole e sta seguendo insieme a loro lo sviluppo della situazione». 

Listeria, epidemia in Spagna: un morto e 523 contaggi sospetti. Allarme carne di maiale
 


I casi sono concentrati per la maggior parte in Andalusia: dei 200 già confermati, ben 186 provengono da questa comunità autonoma della Spagna. Intanto, però, aumenta anche il numero dei casi sospetti, che saranno valutati nelle prossime ore. Sotto accusa, per il momento, ci sono due diversi tipi di carne confezionata che vengono prodotti proprio in Andalusia: si tratta di carne di maiale prodotta dalla marca La Mechà e di una carne di vitello, prodotta da un'altra azienda, la Martinez Leon, ma nello stesso stabilimento in cui avrebbe trovato origine la listeriosi. Lo riporta 20minutos.es.

La seconda vittima dell'epidemia di listeria, potenzialmente mortale nei soggetti più deboli, è un uomo di 72 anni malato di cancro al pancreas. Se l'infezione è stata accertata, non lo è il consumo dei due lotti di carne incriminati e saranno necessarie nuove analisi sul corpo dell'anziano. Intanto, il governo spagnolo, di concerto con i vertici regionali delle diverse comunità autonome, ha già avviato riunioni di emergenza per fronteggiare il dilagare dell'epidemia.

La listeria è un'infezione generalmente dovuta all'ingestione di cibo contaminato e pertanto classificata fra le malattie trasmesse attraverso gli alimenti. Questa infezione può assumere diverse forme cliniche, dalla gastroenterite acuta febbrile più tipica delle tossinfezioni alimentari, che si manifesta nel giro di poche ore dall'ingestione, a quella invasiva o sistemica.

La posizione Ue. «Secondo le autorità - ricorda la portavoce - la distribuzione dei lotti sospetti era limitata al territorio spagnolo. Le misure immediate da adottare in questi casi sono la sospensione della produzione del prodotto e il ritiro dal mercato di lotti contaminati. Per quanto ci è stato comunicato, questo è ciò che è stato fatto dalle autorità spagnole». 

Venerdì 23 Agosto 2019, 22:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MATTINO
staibene.it