FIRENZE
Asportano il rene sbagliato e il paziente muore dopo 6 mesi: medici assolti a Firenze
Asportano il rene sbagliato e il paziente muore dopo 6 mesi: medici assolti a Firenze

Asportarono il rene sbagliato a un paziente di 83 anni, morto poi a sei mesi di distanza dall'operazione, nel 2014: assolti dal tribunale di Firenze i medici dell'ospedale fiorentino di Ponte a Niccheri che effettuarono l'intervento. Secondo quanto scritto nella motivazione della sentenza, come riporta Repubblica Firenze, il tumore che aveva colpito il rene da asportare era «più grave di quanto diagnosticato», una patologia bilaterale che avrebbe colpito anche il rene funzionante rendendo necessario un nuovo intervento che avrebbe portato l'83enne alla morte negli stessi tempi.

Morì per un'aneurisma, indagati ben 56 medici. Ma la Procura chiede di proscioglierli tutti

Mamma di due figli morta all'ospedale: indagati quattro medici

 





Il tribunale ha così derubricato l'imputazione da omicidio colposo a lesioni colpose, con necessità di querela di parte che non era stata presentata, dichiarando infine «il non luogo a procedere». Anche il pm aveva chiesto l'assoluzione.

Sabato 1 Giugno 2019, 11:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MATTINO
staibene.it